Get a site

E3 – Sony

Sony aveva molto da dimostrare. Nonostante le voci (fondate) su una PS3 slim a 350 euro, il ribasso di prezzo è stato ancora una volta rimandato. Quella che si è vista è stata una conferenza meno spettacolare di quella Microsoft ma molto densa.

E3 SONY
Dal punto di vista hardware, Sony ha presentato PSP GO. Più piccola, più leggera, con schermo slide, senza UMD e con 16Giga di memoria integrata e a un salatissimo (per gli standard delle console portatili) prezzo di 250€, GO sembra andare in diretta competizione con iPod Touch più che con DSi, soprattutto visto che la vecchia PSP continuerà ad essere prodotta. Allora, so che mi dimostro uno schifoso nerd, ma la PSP GO mi fa sbavare. Da sostenitore accanito del digital delivery, l’idea di avere decine di giochi sempre disponibili mi esalta parecchio. Aggiungiamo che è stato mostrato Il Messia (Little Big Planet PSP), oltre a un’altra tonnellata di giochi, e direi che la seconda vita della PSP è confermata. Ancora più interessante: Sony ha dichiarato di aver abbassato il prezzo dei kit di sviluppo PSP dell’80%. Il che vuol dire che in futuro vedremo, con tutta probabilità, molti più giochi indipendenti e di piccoli produttori. Se Sony riesce a creare una comunità di sviluppatori vivace anche solo un decimo di quella iPhone, c’è da festeggiare.

Per quanto riguarda i giochi PS3, Sony ha sparato una quantità impressionante di titoli. Innanzitutto il game of the show Uncharted 2 (a proposito, sto giocando la beta in questi giorni e promette benissimo), la cui dimostrazione sul palco è un esempio di come mostrare un gioco al pubblico. Assassin’s Creed 2 sembra prendere di petto i problemi del primo amplificando quanto c’era di buono. Peccato per l’italiano claudicante, ma del resto è probabile che l’arabo nel primo AC fosse altrettanto maccheronico. Il pensiero di portare scompiglio fra Scandicci e San Gimignano con brevi puntate a Martellago non fa che aumentare l’hype.

01. August 2016 by mmogiochi
Categories: No category | Comments Off on E3 – Sony

Top 10 – Videogiochi e architettura, parte 2


8. Sam & Max Hit the Road. L’esordio del cane e del coniglio detective non è solo uno splendido tuffo nello spirito da comic book indipendente americano anni ’80. Le avventure del duo sono anche un viaggio nell’America più provinciale, squallida e bizzarra. Il girovagare fra improbabili ma realistiche attrazioni turistiche come il gomitolo di lana più grosso del mondo o nei luoghi topici degli stati del Sud (la residenza di un simil-Elvis) danno un’impressione inusuale nei videogiochi: gli ambienti raccontano tanto quanto la trama. E l’immagine che ne esce non è così allegra come potrebbe sembrare.

7. Half-Life 2. L’art director Viktor Antonov è stato giustamenete acclamato e premiato per il suo lavoro in Half-Life 2. L’ambientazione, ispirata all’Europa dell’Est e ai paesi scandinavi, ma con un deciso sapore sovietico, è un capolavoro di suggestione. Non è solo una questione di atmosfera opprimente ottenuta senza utilizzare sempre il buio o il sovrannaturale (il che è già un traguardo). City 17 e gli altri ambienti di HL2 sono luoghi con una storia marchiata a fuoco. Sulle scale dei condomini derelitti di HL2 si può quasi sentire l’odore di cavoli bolliti, e il legno marcio dipinto di rosso dei granai abbandonati dice più di quanto riescano a dire interi romanzi.
HALF

23. May 2016 by mmogiochi
Categories: No category | Comments Off on Top 10 – Videogiochi e architettura, parte 2

Overlord 2 – Elfi hippie e cuccioli di foca

Nonstante sia tutt’altro che privo di finezze, Overlord 2 è chiaramente un progetto che non ha alle spalle un budget enorme. È uno di quei giochi in cui si vedono le cuciture. Controlli un po’ legnosi, cut-scenes non perfettamente realizzate, grafica altalenante…

Ma il punto è che Overlord 2 ha carisma da vendere. Giusto per fare un esempio: la prima cosa che si fa nel demo è prendere confidenza col sistema di combattimento e coi comandi di attacco dei propri goblin prendendo a mazzate dei cuccioli di foca. Poco più avanti vengono introdotti i primi nemici umanoidi: degli elfi hippie o, come li ha definiti uno di Rebel FM, trustafarians. Non si può che ghignare mentre i propri goblin prendono a mazzate degli elfi capelloni che ciarlano di amore universale.

Non che sia un cattivista a tutti i costi, ma non è male vedere un gioco che caca sulla seriosità ridicola della gran maggioranza dei titoli odierni, tutti protagonisti rapati e ambienti gritty-dark-dirty. Sarà anche rigido e non troppo raffinato, ma Overlord 2 sembra proprio uno di quei giochi che si fanno perdonare i propri difetti di meccaniche con un’ambientazione geniale e protagonisti carismatici.

26. March 2016 by mmogiochi
Categories: No category | Comments Off on Overlord 2 – Elfi hippie e cuccioli di foca

Vitoiuvara – La media fa il recensore BRAVO !

Ho scritto anche in passato che, tra i videogiocatori, conto sempre più teste che cervelli. I commenti ai filmati porno che frequento giornalmente sono più illuminati di molto parlottare che si accoda a recensioni e news varie in giro per la rete. Il problema è innanzitutto fisiologico: il pubblico dei videogiochi è perlopiù di adolescenti e gli adolescenti, per definizione, sono degli imbecilli. Per gli adulti, quasi vecchi, invece, è la scarsa abitudine a leggere materiale diverso rispetto a quanto sono stati abituati a fare per 20 anni a peggiorare la situazione. Il mio cane è abituato a mangiare una volta al giorno, una scatoletta, ogni tanto si becca qualche croccantino, ci stimiamo a vicenda e lui non mi rompe il cazzo. Il videogiocatore, allo stesso modo, si è beccato per anni una critica volenterosa e quasi mai personale, vogliosa ed esageratamente professionale.

Proprio la professionalità ci ha portato oggi nel buco nero di pareri unici di cui siamo vittime inconsapevoli. Gli amanti di jrpg recensiscono Final Fantasy e non vedono che, sotto tette più grandi e menu più colorati, si nasconde un genere che svecchia con la stessa velocità di un elefante. Così come un appassionato di Fut 16  giura di preferire il gioco Konami nel 2008, si chiede come possa aver perso tanto tempo con quella merda nel 2009 e nel 2010 chiede al pubblico di scegliere per lui. Così come, sulle pagine di Playstation Magazine Ufficiale di allora, V-Rally era più che realistico, poi lo è stato Gran Turismo e oggi Forza Motorsport 3 è come guidare una macchina vera. Magari Gran Turismo 5 trasformerà il tutto in vaccate, oppure no, ma che importa.

In questo clima di sereno pacifismo, neanche fossimo in una puntata di The Prisoner (otro : The Matthew Effect with WoW ) , l’opinione fuori dal coro è una bestemmia in una canzone di Sanremo. Se la media mondiale, come ci ricorda il commento qui sopra, è così alta, come può esistere anche solo la possibilità di una realtà alternativa? Se il gioco da milioni di petrodollari non prende 9 non è colpa sua, perdiana, ma tua. Probabilmente sei prevenuto, quasi sicuramente ti piace fare la trota, indubbiamente non capisci un cazzo, certamente vuoi le prime pagine dei quotidiani tutte per te. Intanto gameranking viaggia su medie mostruose, alla fine fai felici tutti se gli dai il voto che si aspettano. E quello che si aspettano è quasi sempre un “nove”, già con “otto” sei stronzo, con “sette” c’hai le corna, puzzi e specchio riflesso. Che poi io scoparmi un sette non l’ho mai considerata un’azione deprecabile.

Per non parlare delle sottintese regole del manuale del buon recensore scritte con l’inchiostro simpatico da Harry Potter prima di vendersi alla EA. Ti fanno: “Un gioco me lo devi spiegare” – Gli fai: “ma lo conosci no?” – Ti fa: “Eh vabbè, ma te lo devi spiegare lo stesso sennò non vale” – Gli fai: “Ma se lo sai, che te lo rispiego a fare?” – Ti fa: “Perché sì” – Gli fai: “non è meglio se risparmiamo caratteri che poi inquiniamo e il mondo muore? – Ti fa: “Ah vero, le scrivi troppo corte” – Gli fai: “Ma hai capito cosa ne penso del gioco vero?” – Ti fa: “Sì, ma è corta, la tua non te la passano come recensione alla motorizzazione” – Gli fai: “ma io voglio scriverle come mi pare” – Ti fa: “E allora la tua è un’opinione”.

E le opinioni di un singolo non contano un cazzo, diciamocelo. Contano i grafici, le tabelle, e quella puzzosa nuvola gassosa che è l’unica incontestabile verità di massa. Perché quando credi in quello che dici, puoi pure avere la voglia di difendere le tue convinzioni. Quando la tua opinione ha un solo testicolo, invece, hai bisogno che gameranking ti renda un ometto.

16. January 2016 by mmogiochi
Categories: No category | Comments Off on Vitoiuvara – La media fa il recensore BRAVO !

SBK X, una moto per tutti

Sbk 09 aveva riscosso un buon successo, ma era poco adatto ai giocatori non abituali, che vogliono fare una partita ogni tanto senza badare a settaggi e complicazioni.

La nuova versione nella modalità arcade ha risolto il problema aggiungendo fra le altre cose un super turbo per affrontare al massimo i tratti veloci. Nella modalità storia le gare aumentano di difficoltà.

Passando al tipo di gioco simulazione il gioco soddisfa l’esigenza dei più esperti e vi è anche la modalità carriera dove uno inizia inun piccolo team crescendo di livello fino ad arrivare alla superbike. Vi sono due categorie aggiuntive, la supersport e la superstock, con moto meno potenti e più guidabili.

Le pecche più rilevanti vengono dall’audio, sicuramente migliorabile. Per giocarlo e’ consigliabile un pc dual core con 2 gb di ram e 256mb di memoria video.

Si può giocare anche con un pc inferiore, ma si perde parecchio dal punto di vista grafico.

01. December 2015 by mmogiochi
Categories: No category | Comments Off on SBK X, una moto per tutti

enlaces de fut

sudar la camiseta : futbol

futbol

monedas de fut : futboltecnic

futboltecnic

 

 

 

 

20. October 2015 by mmogiochi
Categories: fifa | Comments Off on enlaces de fut

← Older posts

Newer posts →