Recesione de Injustice – Gods Among Us

Tra tutti gli sviluppatori di beat ’em up contemporanei, devo ammettere di avere una certa predilezione per i ragazzi dei NetherRealm Studios. L’ultimo Mortal Kombat uscito nel 2011, incarnava infatti alla perfezione il concetto di “picchiaduro moderno” e proprio alla luce di questo, mi sono sempre chiesto se, con Injustice: Gods Among Us, la categoria dei beat ’em up sarebbe riuscita a fare un’ulteriore passo avanti.

E la risposta, per la gioia di tutti gli appassionati, è quantomai positiva. Certo, non siamo di fronte a chissà quale evoluzione del genere, ma complessivamente il titolo si dimostra longevo, divertente e soprattutto solido sin dalle primissime battute. Ed in fondo è proprio questo che ci si aspetta da un qualsiasi picchiaduro: la solidità. Solidità tecnica, solidità delle modalità proposte e, in particolare, solidità delle meccaniche di gioco.

gameplay Injustice – Gods Among Us

Il gameplay, seppur molto classico nella sua struttura, denota infatti un perfetto equilibrio tra spettacolarità e profondità, apparendo dunque adatto sia agli irriducibili della categoria, sia ad eventuali neofiti desiderosi di vestire i panni del loro supereroe preferito.

Come ogni picchiaduro che si rispetti, raggiungere la totale padronanza del sistema di combattimento richiede ovviamente tanta pazienza ed altrettanta dedizione – e un arcade stick… senza sarete sempre e comunque un passo indietro rispetto agli altri irriducibili del genere – ma ciò non significa che il titolo non sappia assicurare parecchie soddisfazioni anche a chi non avesse tempo o voglia di allenarsi come un pazzo. Tutt’altro.

Tra transizioni ambientali in stile Mortal Kombat , capaci di spostare lo scontro su diversi piani degli scenari, una notevole interazione con gli elementi contestuali, superattacchi distintivi per ciascun personaggio, e il Wager System, rivisitazione del combo breaker dell’ultimo Mortal Kombat, le emozioni sono assicurate.

E questo senza contare le tante modalità proposte, capaci di mandare in brodo di giuggiole anche il più esigente tra i videogiocatori. Oltre ad una ricca modalità storia, il titolo si avvale infatti di due modalità aggiuntive volte non solo ad estendere esponenzialmente la durata dell’esperienza, ma anche a garantire costanti stimoli e spunti di divertimento.

Previous Entries MotorStorm RC Next Entries Recesione de Injustice - Gods Among Us - fine

Leave a Reply